17 ottobre 2015 – PRESENTAZIONE DEL LIBRO “NON FUMARTI LA VITA” – GRANDE AVVENIMENTO CHE QUALIFICA LA PRESENZA DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE NELLE SCUOLE COL PROGETTO DI DISTOGLIERE GLI ALUNNI DAL FUMO, DALL’ALCOL E DALLA DROGA.

L’intervento del direttore: “Ragazzi, non fumiamoci la vita: è troppo bella soprattutto quando si è giovani!”

“Care amiche e cari amici, ho la fortuna e l’onore di essere il direttore de “La Voce Ritrovata”, a cui sinceramente dedico davvero poco tempo, perché ormai cammina da sola grazie all’impegno soprattutto di Annamaria, più che mai radicata nel territorio.

Sono altresì orgoglioso che l’associazione abbia dato alle stampe questa importante iniziativa con protagonisti gli studenti.

Vedete, ci sono dei momenti in cui la nostra parola deve essere controllata. Quante volte ci sentiamo dire “abbassa la voce e conta sino a dieci prima di parlare…”

Ci sono degli amici qui fra noi che (purtroppo!) questo problema non ce l’hanno. Hanno però la fortuna che la loro voce smorzata spesso si trasforma in sentimento…

Proprio come gli amici dell’Associazione che hanno ritrovato la loro voce con questo libro: e la voce l’hanno data anche agli studenti! Un’esperienza – a chiamerei volontariato sociale – in un libro che merita di essere analizzato e letto a voce alta da chi è solo un po’ più fortunato.

Pietro (Gigi) ed i suoi amici dell’Associazione hanno sbandierato a bassa voce un suggerimento ciclopico ai più giovani. Forse per sentirsi più giovani anche loro, ma soprattutto per metterli in guardi affinché non si fumino la vita.

Grazie a tutti voi, bravi ragazzi e NON FUMIAMOCI LA VITA CHE E’ BELLA: in particolare quando si è giovani…

Domenico Lazzarotto

*******************************************

17 ottobre 2015

Oggi per l’Associazione “La Voce Ritrovata” è stato un giorno molto importante, un giorno nel quale si è avverato un evento che da qualche anno si rimandava. Oggi, alla presenza di autorità politiche, culturali, insegnanti, genitori, socie tanti studenti è stato presentato il libro “Non fumarti la vita.

Il libro raccoglie molti disegni, poesie, testi scritti dai ragazzi delle scuole, nelle quali i volontari dell’Associazione, si sono recati per “far toccare con mano” i danni che le sigarette, l’alcol e le sostanze stupefacenti provocano sull’organismo umano.

La presentazione del libro si è svolta nel Teatro Remondini della Parocchia di S.S. Trinità a Bassano del Grappa alle ore 10. E’ stata una bellissima cerimonia.

Il teatro con le sue poltroncine blu elegantemente addobbato con fiori bianchi e rossi, che richiamacano i colori dell’Associazione, il tavolo degli ospiti e quello con gli omaggi, ricoperti con drappi blu, le luci ben posizionate, la brava presentatrice: era tutto perfetto.

La cerimonia si è svolta in due tempi: nella prima parte c’è stato l’intervento del Presidente dell’Associazione, signor Pietro Serraiotto, il quale ha dato il benvenuto a tutti gli ospiti e alle persone intervenute. Ha poi spiegato brevemente lo scopo della presentazione del libro. Quindi sono intervenuti gli ospiti: l’assessore alla cultura del comune di Bassano, sig.ra Margherita Merlo, il sig. Maurizio Fanton assessore del comune di Thiene, don Antonio Gonzato della parrocchia del Cuore Immacolato di Maria di Vicenza, il prof. Federico Canale dirigente scolastico dell’Ipsia Garbin di Schio, che hanno espresso il loro plauso all’Associazione e hanno esortato la stessa a continuare il lavoro di campagna contro il fumo, l’alcool e droghe nelle scuole. Il prof. Giorgio Rizzato, medico chirurgo docente di psicologia clinica e medicina legale della facoltà di medicina dell’Università di Padova, ha spiegato in modo molto esauriente i danni che provocano la sigaretta, l’alcool e le droghe su tutti i vari organi del corpo umano. Per me è stato un intervento molto, molto interessante. Tutti sappiamo grosso modo che queste sostanze sono dannose, ma forse non sapevamo che il fumo danneggia non solo i polmoni e la laringe ma anche molte altre parti vitali del nostro corpo.

Gli applausi sono stati copiosi e calorosi. Poi è venuto il mio turno, dovevo leggere una breve lettera rivolta ai ragazzi, scritta da me, ma, un po’ a causa dell’emozione, un po’ perché appoggiando il foglio sul leggio non vedevo bene, ho fatto una gran confusione…

Dopo questo imprevisto, Arianna e Filippo hanno letto molto bene alcuni brani e le poesie scelte scritte dai ragazzi.

Si è svolta poi la seconda parte della cerimonia. La presentatrice sig.ra Monica Smiderle e il Presidente hanno iniziato a consegnare le trenta targhe ricordo e di ringraziamento alle scuole, con allegato il libro “Non fumarti la vita”, e ad un ragazzi di ogni scuola un piccolo premio di riconoscimento per aver collaborato nell’invio dei testi con, lo stesso, allegato un libro.

Ho visto gli studenti molto soddisfatti e allegri. Tutti hanno esortato il Presidente a continuare ad andare nelle scuole per portare la prova tangibile dei danni che il fumo, l’alcol e le droghe provocano. Alla fine fra tutti i ragazzi presenti è stato sorteggiato il computer promesso…

Stefano Lessio, il figlio del nostro caro Gioachino Lessio, che purtroppo ci ha lasciati così prematuramente, ha ricordato il padre con un breve ma toccante intervento e Laura, la sorella, ha consegnato il pc in ricordo del padre.

L’ambito computer è stato vinto da una alunna della Scuola Media Marconi di Fara Vicentino.

La cerimonia si è conclusa col donare un mazzo di fiori a tutte le signore ospiti e collaboratrici dell’evento.

A parer mio, tutto è stato perfetto ed emozionante.

Poi, come tutte le cerimonie, anche questa è terminata con un ricco e buffet, un brindisi, tanti calorosi saluti e un arrivederci.

Fulvia Cauci