SCUOLA COME MISSIONE

Cari soci e non, anche per quest’anno scolastico è stato organizzato un calendario di incontri con gli alunni delle scuole medie inferiori e superiori, relativi alla campagna contro il fumo.

E’ già passato un anno da quando Pietro (Gigi) Serraiotto ed il compianto Chino Lessio mi hanno coinvolto in questa delicata attività di volontariato, consistente nell’organizzare e coordinare incontri finalizzati alla prevenzione contro il fumo e l’abuso di alcool, presso le sciole medie inferiori e superiori della provincia di Vicenza. Considerata l’età degli studenti coinvolti, gli incontri sono stati organizzati in modo da fornire brevi informazioni sui danni che possono essere provocati dal fumo ed alcool, in particolare nei giovanissimi. Gigi e Gioachino tramite il racconto della loro storia personale, del loro rapporto con il fumo e delle gravi conseguenze subite, mettono in luce gli effetti negativi sulla salute del fumo tanto attivo quanto passivo e soprattutto sottolineano l’importanza della prevenzione.

Quando l’anno scorso è stata richiesta la mia disponibilità a collaborare a questo progetto in sostituzione della sig.ra Fulvia, ho avuto qualche attimo di esitazione e indecisione per due ragioni precise: a) l’impegno notevole richiesto sia per organizzare il calendario degli incontri che per effettuarli

b) il timore che una malattia così invalidante, come il tumore alla gola con gli effetti fisici devastanti, potesse impressionare gli studenti, a mio parere troppo giovani.

Tuttavia ho poi accettato di collaborare e dopo una serie di incontri con i ragazzi ho potuto constatare che effettivamente l’argomento impressiona gli studenti, ma in modo positivo, inducendoli a riflettere. I docenti, che spesso promuovono gli incontri, sono molto motivati e seriamente preoccupati del fatto che i ragazzi comincino a fumare in età sempre più precoce, per cui apprezzano molto queste iniziative come dimostrano gli attestati che alcuni professori ci hanno inviato. Da parte mia posso dire che l’esperienza mi ha permesso di conoscere questa Associazione che porta avanti con lodevole e faticoso lavoro molte attività socialmente utili. La disponibilità ed il coinvolgimento da parte di tutti è encomiabile, si lavora ma si trova anche il tempo per momenti conviviali e visite culturali, che senz’altro sono positive per mantenersi attivi.

Pina Di Grazia